Disturbi gengivali

Parodontite Cosa sono i disturbi gengivali?

Le gengive, costituite da tessuto morbido, circondano la parte inferiore del dente, chiamata radice. Prendersi cura delle gengive è importante quanto curare i denti.

Parodontite

Parodontite Cosa sono i disturbi gengivali?

Un disturbo gengivale è un'infezione a carico delle gengive. È causato dalla placca, una pellicola gelatinosa che si deposita su denti e gengive. La placca produce acidi e tossine che possono far arrossare, gonfiare o sanguinare le gengive.

Nel tempo, questi disturbi possono portare al distacco della gengiva dal dente e alla formazione di tasche parodontali in cui si annidano i germi, provocando un indebolimento dell'osso attorno al dente.

I disturbi gengivali sono molto diffusi, ma negli stadi iniziali possono essere curati adottando una corretta igiene orale. Se ignorati, tuttavia, i disturbi gengivali possono indebolire l'osso attorno al dente, facendo traballare e infine cadere i denti.

Molte persone non sanno di avere problemi alle gengive. Per questo è importante recarsi regolarmente dal dentista per visite di controllo e sedute di pulizia.
Di seguito sono riportati alcuni sintomi di disturbi gengivali:

Le gengive sono arrossate o gonfie, oppure sanguinano passando lo spazzolino o il filo interdentale
Si tratta di forme iniziali di disturbi gengivali. Possono essere curate con una corretta igiene orale.

Mal di denti o sensibilità
Il distacco delle gengive dai denti li rende più sensibili a bevande e cibi freddi o caldi.
Alitosi persistente

Denti permanenti traballanti o spazi tra un dente e l'altro; cambiamento della conformazione dentale quando si addenta il cibo
È la forma più grave di disturbo gengivale, chiamata parodontite.

Alcune brevi informazioni sui disturbi gengivali

Un disturbo gengivale è un'infezione che può interessare la gengiva o l'osso circostante.
I disturbi gengivali insorgono quando i germi presenti nella placca provocano l'arrossamento, il rigonfiamento e, in alcuni casi, il sanguinamento delle gengive.
I disturbi gengivali possono essere prevenuti lavando i denti con lo spazzolino e passando il filo interdentale due volte al giorno.
Molte persone non sanno di avere disturbi gengivali. Ecco perché è importante farsi visitare regolarmente dal dentista o dall'igienista dentale.

Consigli

Le cose invisibili non sono necessariamente da trascurare: scopri come prevenire l'insorgenza dei disturbi gengivali.

Per saperne di più

Di seguito sono riportati alcuni consigli per prevenire i disturbi gengivali:

Parodontite

Spazzola denti e gengive. Passa il filo interdentale.
Pulisci con particolare cura i denti posteriori, più difficili da raggiungere e quindi più soggetti al depositarsi della placca.

Cambia lo spazzolino ogni 3 mesi.
Le setole usurate rimuovono meno placca.

Se le gengive sanguinano, non smettere di lavare i denti e di passare il filo interdentale.
Usa uno spazzolino con setole morbide più delicato sulle gengive. Se continuano a sanguinare, consulta il tuo dentista.

Recati con frequenza regolare dal dentista per visite di controllo e sedute di pulizia.
Informa il dentista in caso di gravidanza o di diabete. In presenza di tali condizioni, l'organismo può avere più difficoltà a combattere i disturbi gengivali.

Controlla spesso le gengive allo specchio.
Verifica la presenza di variazioni nel colore e nell'aspetto delle gengive. Se sospetti di avere problemi alle gengive, consulta il tuo dentista.

  • Prodotti consigliati

    Prodotti consigliati

    Risolvi i problemi gengivali con una corretta igiene orale.

  • Recensioni

    Recensioni

    Esprimi una valutazione sui nostri prodotti o consulta le opinioni e le testimonianze degli utilizzatori su Desiderimagazine.